Israel Carter

Q&A with Artists



Israel Carter Bio
Il mio nome è Israel Carter e sono un produttore / compositore / tecnico del suono / DJ di Melbourne, Australia. Ho fatto musica per tutta la vita, suono numerosi strumenti come Batteria / Piano / Chitarra ma solo nel 2010 ho iniziato ad interessarmi alla musica dance elettronica. Tutto è iniziato quando sono partito per l’Europa e ho avuto modo di fare nuove esperienze, entrando in contatto con la scena musicale underground europea che mi ha fatto innamorare. Da allora per me è diventata una vera ossessione e da quel momento ho iniziato a creare musica quasi ininterrottamente. Al momento sto studiando Sound Production per diventare un tecnico del suono.

Fare musica è qualcosa di affascinante per me ed è sempre una sfida cercare di inventare nuove sonorità e c’è sempre qualcosa di nuovo da imparare.
Quando creo una nuova canzone, sento di mettere la mia personalità e la mia storia nella musica in modo tale che le persone possano conoscermi attraverso le canzoni. Voglio creare musica dance positiva e gioiosa che piaccia alla gente e faccia venir voglia di ballare.

La mia canzone d’esordio intitolata “Do not Hold Back” è stata pubblicata nel 2014 e da allora ho pubblicato diverse canzoni.
Notable Releases-
Discovery (LP) Acuna Digital 2014
Promise Land (LP) Acuna Digital 2015
Forever (EP) Plusquam Records 2017
Friday (EP) Plusquam Records 2017
Sunset Paradise (EP) Bondi Beach Records 2018
Sono davvero orgoglioso del mio ultimo lavoro, Sunset Paradise, un EP che è stato realizzato con il cuore, in cui ho cercato di metterci dentro tutto me stesso e tutte le mie emozioni più profonde.

Per chiunque voglia ascoltare la mia musica o seguirmi qui ci sono i miei link dei miei social:
Spotify- https://open.spotify.com/artist/6QQZDmr9dG1vX0NP1kPdC2?si=2JXzQUO_QYuFy9szk3S-MQ
SoundCloud- https://soundcloud.com/israel-carter_15
Youtube- https://www.youtube.com/channel/UCTvDb82I6xfDR3MXI6meM8g?view_as=subscriber
Instagram- https://www.instagram.com/israelcarter_official/
Facebook- https://www.facebook.com/israelcarter/
Twitter- https://twitter.com/israelcarter9

Come descriveresti il ​​tuo stile? 
Descriverei il mio stile musicale come melodico. Si tratta di musica dance che mira a trasmettere positività molto felice e positiva costruita attorno a groove ritmici e melodici.

Perché fai quello che fai?
La musica è la mia più grande passione nella vita, è ciò che mi dà più gioia e felicità. Trovo che la musica sia un’esperienza di apprendimento costante. Faccio musica da sempre ed è qualcosa di cui non mi annoio mai.

Ambizione o talento: cosa conta di più per te? 
Sono entrambi importanti. Il talento è un dono che non si guadagna, lo si possiede e lo si può solamente sviluppare sempre di più grazie anche all’ambizione, quel desiderio costante che dà la forza di continuare a perseverare, per raggiungere i nostri obiettivi.

Cosa ti ispira a creare musica?
Così tante cose mi ispirano a creare musica. Film, viaggi e soprattutto ascoltare altri artisti e vederli esibirsi dal vivo è una grande ispirazione.

Come hai trovato il processo di scouting in Rehegoo? 
Ho avuto a che fare con un team molto disponibile e preparato.

Come ti sei sentito quando hai firmato un contratto con Rehegoo?
Ho avuto subito una bella sensazione perché ho sentito che il team Rehegoo ha voluto credere in me e nel mio potenziale come musicista.

Qual è il più grande risultato della tua carriera fino ad ora? 
Il mio più grande successo è stata l’uscita del mio ultimo EP chiamato Sunset Paradise, ho dedicato molto tempo alla creazione di questo album e sono molto orgoglioso del risultato finale. Anche ascoltare le mie canzoni alla radio (Triple J) è stata una grande emozione e un fantastico traguardo per me.

Qual è stato il più grande ostacolo? 
Penso che il mio più grande ostacolo sia stato trovare la mia identità musicale e il mio sound unico che esprima davvero il mio gusto personale.

Qual è la tua canzone preferita?
La mia canzone preferita è “Lazy Sundays”. Ricordo ancora il processo di composizione i il primo ascolto. Era talmente intrisa di tutta la mia energia e le mie emozioni che quando l’ho riascoltata mi ha fatto venire la pelle d’oca.

Grazie del tempo che ci hai dedicato!